Invece di tante cazzate filosofiche cerchiamo di trovare qualcuno che ci faccia sentire ubriachi anche da sobri.

Ale @pirolale (via pirolale)

conaffettovaffanculo:

Il bello di noi donne è che rompiamo le palle, a volte davvero tanto, con tutte le nostre paranoie e le insicurezze.
Il problema è quando poi non lo facciamo, quando piano piano smettiamo di farlo.
La nostra “leggerezza” vi farà sentire la mancanza di tutto l’affetto che ci mettevamo nello stressarvi.

E non vi lamentate dopo, perchè una donna, quando non viene apprezzata, semplicemente si allontana.

whatsernamephoto asked:

Mi racconti qualcosa?:)

corpicollisi:

Quest’anno in classe mia è venuto un ripetente, è del 95’. Il primo giorno di scuola lui e la sua combriccola di bocciati della mia classe sono arrivati in ritardo e quindi gli sono toccati i banchi in prima fila, di fronte a me e alla mia migliore amica. Già da come mi guarda continuamente capisco che c’è qualcosa che non gli piace in me, infatti mi risponde acido. Ma poi abbiamo cominciato a scherzare, a prenderci in giro. Io per il fatto che è troppo biondo, lui è anche estremamente permaloso, e lui perché sono bassa. Oggi, quando sono tornata dal bagno, avevo le mani bagnate e come gli sono passata accanto gli ho spalmato l’acqua sulle guance. All’inizio lui ha seguito il mio gesto e mi ha bloccato le mani sul suo volto ma poi quando si è accorto che erano bagnate si è tirato subito indietro. E’ uscito dalla classe - avevamo supplenza - con una minaccia “Stai giocando con il fuoco, mi vendicherò.” Sai cosa ha fatto? Quando è suonata l’ultima ora io sono uscita indisturbata dalla mia palazzina indirizzata verso il cancello d’uscita e l’avrei anche raggiunto se quell’idiota non mi avesse bloccata e fatto il bagno con la mia bottiglietta. Il bagno, zuppa, anche i libri. L’ho rincorso e gli ho tirato un pungo sul braccio, lui è scoppiato a ridere e dio solo sa quanto è bello quando lo fa.